Lo Statuto

Regolamento Movimento NOI SAMMARINESI

Art.1
Premessa La Lista Civica Noi Sammarinesi, costituita nella Repubblica di San Marino il 27 marzo 2006 con pubblico manifesto, è un movimento politico aperto a tutti coloro che, avendo a cuore le tradizioni, la storia, i costumi e le reali necessità del nostro Paese, ed avendo doti essenziali, quali la dirittura personale, morale e politica, la capacità, la serietà, l’onestà, la coerenza, sono disposti ad unirsi, con la volontà di dare il proprio personale e disinteressato contributo per la salvaguardia della Repubblica.
Il Movimento NOI SAMMARINESI adotta il seguente simbolo:



Esso è costituito nella parte inferiore dal profilo del monte Titano e dalla scritta NOI SAMMARINESI, profilo del monte Titano è di colore bianco, mentre la scritta e l'intera parte superiore sono di colore blu. Il Manifesto di costituzione 27 marzo 2006 sopra richiamato ispira gli obiettivi che il movimento Noi Sammarinesi vuole perseguire:
- lottare insieme per il futuro della Repubblica, in difesa dei costumi e tradizioni, per rompere con la politica degli affari e degli interessi personali;
- porre le radici per la costruzione della nuova classe politica non fatta o diretta da padroni, ma da cittadini capaci e meritevoli di fiducia che cerchino solo ed esclusivamente il bene comune;
- sostenere la necessità di revisioni e riforme nel quadro di un’intensa opera che riporti ad una saggia ed oculata amministrazione del nostro Paese;
- operare affinché possano essere ripristinati al più presto, il prestigio e l’immagine della nostra Repubblica;
- stimolare in ogni modo la partecipazione diretta dei cittadini e in particolare anche dei giovani, alla vita politica dello Stato.

Art. 2
Adesione L'adesione al Movimento è aperta a tutti coloro che condividono il manifesto “NOI SAMMARINESI”, gli Atti Costitutivi, il Progetto Politico, e le Regole delle quali il Movimento si dota, contribuendo con un versamento annuale. L’adesione si caratterizza attraverso un reciproco impegno politico fra l’aderente ed il Movimento, instaurando un Patto Politico.
I contenuti e le regole del patto sono quelli fissati nel presente Regolamento e da quanto sancito durante il Congresso.

Art. 2 bis
La qualifica di aderente si perde: Per recesso; Per morosità nel pagamento del versamento annuale; Per attività in contrasto con i fini del Movimento o per comportamento scorretto.
Nel caso prospettato dalla lettera c), il provvedimento di decadenza della qualifica di Aderente è adottato dall’Assemblea degli Aderenti.

Art. 3
Organi del Movimento Il pluralismo politico e culturale, deve avere il massimo di espressione in tutti gli organismi del Movimento e le conclusioni dei dibattiti possono articolarsi in tesi o mozioni che vanno messe ai voti.
Il regolamento congressuale prevederà le norme per garantire le adeguate rappresentanze.
Sono organi del Movimento:
il Congresso;
l’Assemblea degli Aderenti;
il Comitato Esecutivo e di Coordinamento;
il Coordinatore;
il Vice Coordinatore;
l'Ufficio del Coordionatore;
il Responsabile Amministrativo;
il Coordinatore del Movimento Giovanile.

Congresso:
É l'organismo di indirizzo politico del Movimento, determina/elabora il progetto politico e le linee programmatiche. Il Congresso si convoca in via ordinaria ogni 3 anni ed in via straordinaria su richiesta della maggioranza assoluta degli aderenti. Sono titolati a partecipare al Congresso tutti gli aderenti al Movimento.
Il regolamento congressuale, approvato dal Assemblea degli Aderenti almeno 90 giorni prima della data fissata per il Congresso, disciplinerà le modalità di convocazione e di partecipazione al Congresso, le modalità di esercizio del diritto di voto attivo e passivo, nonché le modalità di trasmissione dei documenti preparatori. Almeno 30 giorni prima della data di convocazione del Congresso i documenti preparatori e di lavoro dovranno essere trasmessi ai Gruppi di Lavoro per essere posti in esame. Il Congresso elegge il Coordinatore, il Responsabile Amministrativo, il Comitato Esecutivo e di Coordinamento e il Collegio dei Garanti.
Le nomine sono effettuate con votazione a maggioranza semplice ed a scrutinio segreto. Il Congresso delibera le modifiche al presente Regolamento.

Assemblea degli Aderenti:
L’Assemblea degli Aderenti è l’organo principale del Movimento, ed è preposta all’elaborazione e all'attuazione del Progetto Politico e delle linee programmatiche deliberate dal Congresso, anche sulla base delle proposte dei Gruppi di Lavoro. E’ costituito da tutti i membri compreso tutto il Comitato Esecutivo e di Coordinamento, componenti di diritto. Su proposta motivata del Comitato Esecutivo e di Coordinamento può essere aumentato di alcune unità, tramite votazione a maggioranza assoluta dei componenti dell’Assemblea degli Aderenti.
L'Assemblea degli Aderenti viene convocata dal Coordinatore almeno 2 volte al mese di cui una prima del Consiglio Grande e Generale per discutere gli argomenti all'Ordine del Giorno del Consiglio stesso. Inoltre la convocazione puo essere effettuata in via straordinadia su richiesta di almeno 1/3 dei membri dell'Assemblea degli Aderenti, dal Responsabile Amministrastivo o dal Comitato Esecutivo e di Coordinamento.
Le sedute sono valide a prescindere dal numero dei partecipanti, purchè l’avviso di convocazione sia inviato a tutti i componenti con almeno 5 giorni di preavviso. In caso di necessità l’Assemblea può essere convocata anche senza il suddetto preavviso, ma in tal caso la seduta è valida solo in caso di presenza di almeno un terzo dei componenti. Adotta le proprie deliberazioni a maggioranza semplice e con votazione palese ad esclusione delle nomine che sono effettuate a scrutinio segreto.
Su proposta del Comitato Esecutivo e di Coordinamento definisce gli eventuali Gruppi di Lavoro e ne nomina i responsabili. Nomina i Responsabili degli organi di stampa. Prende atto delle richieste di adesione al Movimento. Approva la lista dei candidati per le elezioni politiche su proposta del Comitato Esecutivo e di Coordinamento. Ha la facoltà di promuovere la sostituzione del Coordinatore o del Responsabile Amministrativo con voto segreto ed a maggioranza assoluta. Il Coordinatore, in accordo con il Gruppo Consigliare ed il Comitato Esecutivo e di Coordinamento propone la nomina della delegazione di Governo all’Assemblea degli Aderenti la quale vota a scrutinio segreto ed a maggioranza degli aventi diritto. Dibatte delle problematiche e delle esigenze del Paese portate all’Assemblea dalla sensibilità degli aderenti. Ogni riunione dovrà essere verbalizzata.

Comitato Esecutivo e di Coordinamento:
Il Comitato Esecutivo e di Coordinamento coordina e supporta l'attività del Movimento nelle sue differenti articolazioni e responsabilità. Il Comitato Esecutivo e di Coordinamento dà esecuzione alle deliberazioni assunte dall’ Assemblea degli Aderenti, sottopone all’esame dell’Assemblea degli Aderenti le tematiche elaborate dai Gruppi di Lavoro, ne organizza la diffusione dei contenuti programmatici favorendo il dibattito tra la popolazione ed il confronto con tutte le espressioni della società civile.
Il Comitato Esecutivo e di Coordinamento è composto dal Coordinatore, dal Responsabile Amministrativo, dai Consiglieri, dal Coordinatore del Movimento Giovanile e da 9 membri nominati dal Congresso. “Ne fanno inoltre parte di diritto, rimanendo in carica fino alla prossima nomina congressuale, fatte salve loro dimissioni, gli eventuali Segretari di Stato ed i Consiglieri.

Il Comitato Esecutivo e di Coordinamento rappresenta:
l’organo esecutivo del Movimento risponde del proprio operato alla Assemblea ed ispira la propria attività ai principi della collegialità e della collaborazione; l’organismo centrale da cui partiranno le proposte di legge o gli eventuali emendamenti alle proposte di legge di altri gruppi.
Il Comitato Esecutivo e di Coordinamento ha:
- la facoltà di nominare propri rappresentanti che curino le relazioni pubbliche; - il compito di concretizzare e perseguire gli obiettivi e gli indirizzi politici indicati dall’assemblea degli aderenti;
- il compito di discutere tutti gli argomenti, siano essi frutto di assemblea degli aderenti o dell’assemblea con la cittadinanza, oppure discussioni interne ai gruppi di lavoro o ancora su argomenti trattati in sede di Congresso di Stato o di Consiglio Grande e Generale o comunque di rilevante interesse per il bene del Paese;
- la responsabilità degli aspetti informativi ed organizzativi del gruppo; - il compito di valutare le richieste di adesione al Movimento, accettandole o rifiutandole con relativa motivazione, dando precedenza a tutti coloro che dimostrino di essere parte attiva nella crescita del Movimento;
- il compito di redigere e aggiornare l’elenco degli Aderenti, riconoscendo come tali, tutti coloro che dimostrino di essere parte attiva nella crescita del Movimento. il compito di stabilire annualmente l’importo da versare per gli Aderenti; la facoltà, sentita anche l’Assemblea degli Aderenti, di formare ed insediare gruppi di lavoro sulle materie o argomenti ritenuti di particolare interesse”.
Il Comitato Esecutivo e di Coordinamento viene convocato dal Coordinatore normalmente una volta alla settimana, ma può esserne richiesta la convocazione straordinaria da almeno 1/3 dei membri o dal Responsabile Amministrativo.

Coordinatore:
Il Coordinatore rappresenta politicamente il Movimento.
Presiede, convoca e coordina il Comitato Esecutivo e di Coordinamento. Propone, le deleghe operative all’interno del Comitato Esecutivo e di Coordinamento, gli incarichi e le nomine, ed è il Legale Rappresentante del Movimento. È responsabile delle convocazioni delle assemblee e degli ordini del giorno. Coordina e gestisce le riunioni. Propone e si incarica del rispetto degli eventuali regolamenti interni che disciplinano le modalità degli interventi. Riassume le decisioni prese, tramite verbale. Definisce l’ordine del giorno delle assemblee, raccordandosi eventualmente con le altre cariche e con gli aderenti. Convoca le assemblee.
Coordina e gestisce l’Assemblea degli Aderenti, proponendo eventuali regolamenti interni che disciplinino le modalità degli interventi e delle votazioni e incaricandosi del loro rispetto. Sintetizza e verbalizza le decisioni prese nell’assemblea. Coordina l’attività dei Gruppi di lavoro. Partecipa ai lavori del Comitato Esecutivo e di Coordinamento, dell’Assemblea, ed eventualmente dei Gruppi di Lavoro, facendo da “collante” tra i diversi organi.
Ha il compito di coordinare i dipendenti del Movimento, oltre che a valutarne l’operato e portarlo annualmente al Comitato Esecutivo e di Coordinamento; Il coordinatore, per alleggerire i suoi compiti istituzionali, ha l’obbligo di coordinare-suddividersi i vari impegni politici con le altre cariche politiche del Movimento; Fa rispettare il presente Regolamento; La diaria del coordinatore è stabilita annualmente dal Comitato Esecutivo di Coordinamento, sotto forma di rimborso spese; Il coordinatore può decidere di delegare parte dei compiti ad esso assegnati a persone di sua fiducia interne al Movimento, informando di questo l’Assemblea; In caso di impedimento temporaneo ne fa le veci il Vice Coordinatore, nominato dal Coordinatore stesso.

L’Ufficio del Coordinatore:
L’Ufficio del Coordinatore coadiuva il Coordinatore nel dare esecuzione alle deliberazioni del Comitato Esecutivo e di Coordinamento nonché ogni altra incombenza utile per la proficua attività del Movimento. E’ composto dal Coordinatore, che lo presiede, dal Vice Coordinatore, dal Presidente del Gruppo Consigliare e da due membri nominati dal C.E.D.C. al proprio interno. Le decisioni sono prese a maggioranza e in caso di parità prevale il voto del Coordinatore. I suoi membri elettivi restano in carica per tre anni consecutivi e sono rieleggibili.

Responsabile Amministrativo:
Il Responsabile Amministrativo è nominato dal Congresso nel rispetto del pluralismo interno del Partito su proposta del Comitato Esecutivo e di Coordinamento. Gestisce le risorse economiche del movimento Noi Sammarinesi. Riferisce all’Assemblea degli Aderenti, con periodicità trimestrale, della situazione economica del movimento Noi Sammarinesi e delle voci di spesa e di entrata del periodo. Adempie agli obblighi contabili previsti per legge. Sovrintende a tutte le operazioni amministrative e alla predisposizione del bilancio del Movimento, provvedendone al suo deposito presso gli organismi pubblici competenti.

Coordinatore Movimento Giovanile:
Il Gruppo Noi Giovani Sammarinesi è costituito dagli Aderenti al Movimento Noi Sammarinesi compresi tra 16/32 anni che abbiano dato l’adesione al Movimento. L’Assemblea è formata da tutti gli Aderenti al Movimento e nomina al proprio interno il Coordinatore ed un Vice Coordinatore, nonché un responsabile del periodico di informazione. La loro attività si svolge in conformità allo Statuto approvato.

Art. 4
Comunicazione e Informazione Gli organismi dirigenti del Movimento hanno la responsabilità della comunicazione politica ed il dovere di esplicitarla responsabilmente con tempestività e chiarezza, pur nella garanzia delle libere espressioni delle posizioni individuali degli aderenti. L’organo di stampa del partito è Noi Informa Il Responsabile viene nominato dall’Assemblea degli Aderenti su proposta del Comitato Esecutivo e di Coordinamento. Il Responsabile forma la sua Redazione in base alle richieste di partecipazione alla stessa dandone comunicazione per conoscenza al Comitato Esecutivo e di Coordinamento. Allo scopo di consentire una comunicazione politica efficace e tempestiva, su proposta della Comitato Esecutivo e di Coordinamento, il Movimento può dotarsi di ulteriori strumenti di comunicazione e di informazione. Il sito web è l’archivio digitale del Movimento, il Comitato Esecutivo e di Coordinamento ne ha la responsabilità politica. Il sito web deve ospitare tutte le informazioni pubbliche legate alla sua esistenza nonché quelle necessarie al funzionamento dei suoi organi. Il Comitato Esecutivo e di Coordinamento nomina un Webmaster, di norma tra gli aderenti, che abbia le capacità tecniche necessarie per amministrare il sito stesso.

Art. 5
Gruppo Consigliare Il Gruppo Consigliare è formato dagli eletti nel Consiglio Grande e Generale. Nell’ambito dell’autonomia di organizzazione e di confronto politico attua l'iniziativa parlamentare in armonia con le linee politiche del Movimento ed in costante raccordo fra l’attività parlamentare e gli organismi del Movimento. Il Gruppo Consiliare designa i nominativi per la copertura degli incarichi riservati ai membri del Consiglio Grande e Generale che devono essere sottoposti alla ratifica dell’Assemblea degli Aderenti.

Art.6
Candidature Le modalità di formazione delle liste elettorali sono indirizzate alla massima espressione delle potenzialità del Movimento ed a consentire la massima rappresentatività degli aderenti, con particolare riferimento alle realtà organizzate di base e territoriali. Le candidature del Movimento NOI SAMMARINESI alle elezioni sono deliberate dall’Assemblea degli Aderenti tenendo conto della massima rappresentatività territoriale, anagrafica e di genere.

Art. 7
Patrimonio e atti contabili Il patrimonio del Movimento NOI SAMMARINESI è costituito dalle quote di adesione, dai conferimenti effettuati dai rappresentanti del Movimento negli organismi istituzionali e di designazione, sulla base dell’apposito regolamento, dalle liberalità degli Aderenti e dei simpatizzanti. Il patrimonio è costituito inoltre dai beni mobili ed immobiliacquistati o donati al Movimento da chiunque legittimamente, previa presa d’atto del Comitato Esecutivo e di Coordinamento su indicazione dell’Assemblea di Congresso. E’ unico ed indivisibile e non produce diritti a quote. In caso di scioglimento del Movimento il patrimonio attivo viene devoluto in beneficenza secondo quanto deliberato dall’Assemblea. Il Responsabile amministrativo provvede alla tenuta dei libri contabili, all’adempimento dei relativi atti amministrativi, alla redazione del bilancio e alla sua sottoscrizione in conformità ai criteri stabiliti dall’art. 10 della legge 23/11/2005 n. 170 (finanziamento dei Partiti e Movimenti Politici) e successive modifiche e/o integrazioni. Sono atti contabili obbligatori: il bilancio di previsione che è approvato entro il 15 Aprile di ogni anno dall’Assemblea degli Aderenti; il bilancio consuntivo;

Art. 8
Incompatibilità L’incarico di Coordinatore non è compatibile con la carica di membro del Congresso di Stato e di Responsabile Amministrativo.

Art. 9
Revisione del Regolamento Il presente Regolamento può essere modificato solamente per deliberazione del Congresso.