SERVONO NUOVE AGGREGAZIONI CHE COINVOLGANO LA SOCIETA' CIVILE

“Il Movimento Noi Sammarinesi delibera di intraprendere, anche alla luce delle esperienze delle ultime due legislature, ogni azione politica di grande responsabilità ed esperienza finalizzata alla creazione di un centro liberale democratico basato sulla condivisione dei valori fondanti la Repubblica, aperto al dialogo con tutte le forze politiche responsabili e disponibili a contribuire alla crescita del Paese”.
Questo il progetto politico del Movimento Noi Sammarinesi scaturito dal congresso di novembre 2013, al quale i rappresentanti istituzionali e gli organismi del partito continuano a lavorare, come dichiarato più volte attraverso comunicati stampa e interviste. Interlocutrici del confronto sono sempre state nei mesi scorsi quelle forze politiche provenienti dalla stessa matrice valoriale su cui si basa il Movimento Noi Sammarinesi, tra cui anche l'alleato di lista Democrazia Cristiana, che non ha mai però dimostrato una concreta apertura nei confronti di un nuovo percorso.
E' con sorpresa che apprendiamo dunque, da un comunicato stampa a firma della Dc a seguito del consiglio centrale, che il partito “conferma la volontà di dare continuità al rapporto con gli amici di Noi Sammarinesi, senza alcuna chiusura a prospettive politiche che favoriscano l’aggregazione delle realtà cristiano-liberali, a partire dai valori condivisi”. Chiusure che in realtà c'erano fino a poco tempo fa, quando la strada dell'aggregazione sembrava intesa solo come un ingresso del Movimento all'interno della Dc.
Ben venga allora se oggi la situazione è cambiata e le donne e gli uomini della Democrazia cristiana, così come le persone provenienti da altri partiti politici, sono pronti a mettersi in gioco per perseguire l'obiettivo della creazione di una nuova prospettiva politica.
Non è più il tempo di pensare ad alleanze di sigle e a percorsi che nascono e si concludono all'interno dell'attuale panorama politico. Ora più che mai è necessario, pur rimanendo fedeli ai propri valori, saper interpretare il cambiamento dell'aggregazione e della rappresentanza e trovare formule che possano nel migliore dei modi tornare con forza in mezzo alla cittadinanza per interpretarne i bisogni e le speranze. Proprio per questo il percorso di aggregazione di un centro liberale e democratico non può prescindere da un confronto con la società civile, facendo appello a quelle persone che, pur non avendo mai avuto partecIpazioni politiche, vogliano mettere il proprio impegno, le proprie idee e le proprie professionalità al servizio del paese.
Ciò che fa la differenza sono le persone. Per questo il Movimento Noi Sammarinesi ha intenzione di promuovere una serie di iniziative che sappiano coinvolgere la società civile nell'analisi e nella discussione dei temi di maggiore attualità del nostro paese, cercando proposte e soluzioni il più possibile condivise e partecipate. Solo in questo modo, crediamo, si può avere veramente la forza di muoversi tutti insieme verso quel futuro per la nostra Repubblica che tutti auspichiamo.